© 2018 Amonti Coperture Edili Srl. By MorpheusDesign

Amonti Coperture Edili Srl 
Sede Legale: via Gilioli, 5 - 46043 Castiglione delle Stiviere (MN)

Sede operativa: via dell'industria, 5 - 46043 Castiglione delle Stiviere (MN)
Tel/Fax: 0376/632564 - PI/CF: 01903060208

info@amonticoperture.it

QUAL'E' IL MATERIALE PIU' ADATTO?

Updated: Nov 14, 2019

Devi Rifare il Tetto in Azienda e TI stai Chiedendo qual' è il Materiale più Conveniente da Usare e Quanto Resisterà?

Scopri come scegliere il prodotto migliore da impiegare ed assicurati qualità, resistenza ed un

"Tetto Garantito".


"Ma quali materiali devo scegliere?"

Questa è la prima domanda che ti fai, da imprenditore, quando sei costretto a intervenire per rifare il tetto in azienda, vero?

Spesso l'idea di mettere mano al tetto in azienda ti fa venire il mal di testa.

Forse sono anni che sopporti infiltrazioni d'acqua meteorica ad ogni temporale, che sopporti il caldo d'estate e il freddo d'inverno, che fai finta di non vedere l'amianto, che lo vedi brutto e ti riprometti di sistemarlo.

Insomma sopporti tutto pur di non affrontare le complicazioni del cantiere, del geometra, del finanziamento, delle scelte da fare.

Ti capisco, meglio pensare alla quotidiana produzione, il tetto può aspettare.

Beh sì, il tetto può aspettare, peccato che gli anni passino, i problemi alla copertura si aggravino gli incentivi scadono, e il rischio di un intervento non programmato in caso di eventi atmosferici improvvisi che possono compromettere l'uso del tuo capannone non puoi scongiurarlo.

Arrivato il giorno fatale in cui non è più possibile rimandare per l'ennesima volta, sorge il dilemma: "quale tetto scegliere? "

Il geometra ti propone l'ultima novità sul mercato, il socio la soluzione più economica, il commercialista quella che ti assicura un recupero fiscale, per non parlare dei dipendenti che vorrebbero un tetto che renda più confortevole l'ambiente.

Tutti ti guardano come l'unico responsabile del soddisfacimento di tutte le loro pretese mentre tu hai già capito che finirai come il PARAFULMINE sul nuovo tetto.

E così' devi decidere in un mare di confusione.

Quindi ti chiedi, "Che fare? Cosa scegliere? Chi ascoltare?"

La bussola che meglio ti orienta in questo dedalo è l'ANALISI DELLE ESIGENZE.

Vediamo insieme di cosa si tratta.

L'Analisi Delle Esigenze è uno strumento imprescindibile che ti guiderà alla più corretta scelta del prodotto, ovvero del pacchetto stratificato di componenti che realizzeranno la nuova copertura.

Grazie ad un'analisi preventiva individuerai, così, la gerarchia delle funzioni che la nuova copertura dovrà soddisfare.

Dovrai considerare vari parametri, tra i quali:

- la durabilità dei componenti, che dovranno essere omogenei tra loro;

- la compatibilità di contatto tra i componenti, per non creare dilatazioni termiche difformi o peggio fenomeni corrosivi galvanici, ecc.

- la trasmittanza termica dei componenti;

- la verifica dei ponti termici;

- la permeabilità dei componenti;

- la tenuta all'aria della copertura;

- la sigillatura all'acqua meteorica di stravento;

- l'aerazione e l'illuminazione dell'ambiente secondo il regolamento locale di igiene;

- l'estetica.

- L'accessibilità, la calpestabilità.

Questi sono i 10 principali parametri da considerare, ovviamente ve ne sono molti altri generati da specifiche esigenze che il tetto dovrà soddisfare.

Un' attenzione speciale dovrà essere rivolta ai dettagli costruttivi, ovvero i nodi di giunzione tra le parti, che sono il vero campo dove si vince o si perde la battaglia.

Ovviamente occorre affidarsi a partner professionali che fin dall'inizio ti mostreranno la loro specializzazione nel progettare tutti quei particolari costruttivi che saranno la premessa di un buon inizio di cantiere e la base della realizzazione di una copertura efficiente, performante e durevole che deve darti garanzia di tenuta nel tempo.

Certo dovrai considerare anche l'aspetto economico dell'operazione: scelte al ribasso spesso si dimostrano autentici boomerang che creano rimpianti.

È giusto sapere che un tetto industriale ha una durata media di quarant'anni ed una scelta affrettata o superficiale porta a conseguenze "bibliche"; mica vorrai finire come il popolo ebraico, esiliato per 40 anni nel deserto quale punizione per la scelta del Vitello d'oro?

Anche in questo caso la consulenza di un partner professionale ed affidabile è la scelta migliore.

Affidati ad uno specialista che come Virgilio saprà accompagnarti nella selva oscura dei parametri prestazionali da soddisfare.

Non rimandare, realizza oggi il tuo desiderio di una nuova copertura, chiamami al mio numero 339.4579968 e prenota una visita gratuita per verificare le condizioni del tuo tetto e potrai, anche tu, godere di un "TETTO GARANTITO".

Un caro saluto. Arch. Stefano Amonti